La guida definitiva SEO: come i fuffologi rendono definitivo l’indefinibile.

Le regole per posizionare i siti web sulle prime pagine dei principali motori di ricerca forniscono la visibilità, che a lungo andare si traduce in un esponenziale aumento di guadagno. Ma quali sono le regole SEO più importanti da seguire? Di seguito troverete una piccola guida SEO.

La guida SEO

I motori di ricerca basano il proprio funzionamento sulla comparsa nel testo di particolari parole dette “keywords”. La loro frequenza non dev’essere né troppo alta, né troppo bassa. In via ottimale le parole chiave devono posizionarsi a inizio del testo, a metà e anche al termine. Oltretutto, i motori di ricerca prestano attenzione anche alle parole segnate in grassetto, oltre che alle keywords contenute nei titoli e nei sottotitoli. Perché un sito si posizioni in prima pagina di un motore di ricerca, quindi, occorre prestare attenzione al lato riguardante l’ottimizzazione SEO. Questo fornirà alla pagina una marcia in più durante le ricerche. Inoltre occorre sempre restare attenti a non esulare troppo dal tema centrale con l’unico scopo di allungare il numero di lettere, oppure copiare le frasi altrove. Questo poiché motori di ricerca come Google potrebbero riconoscere il tentativo di plagio applicando delle sanzioni, – talvolta anche abbastanza pesanti, – ai danni dell’autore. Mentre “diluire” troppo il testo porterebbe le keywords a perdersi, e quindi non risultare importanti agli occhi del motore di ricerca. Come nella maggior parte dei casi la soluzione ottimale è trovare una via di mezzo tra i due estremi. Per essere posizionati in modo ottimale su un motore di ricerca occorre prestare attenzione anche ad altri fattori, tra cui il dominio. Cercando un ristorante a Milano su Google, per esempio, i siti con i domini che contengono la parola “ristorante” saranno rintracciabili più facilmente. La cosa più importante da tenere a mente durante l’ottimizzazione in ottica SEO del proprio sito sono comunque i contenuti, che nella maggior parte dei casi scavalcano, nella classifica d’importanza, tutti gli altri fattori. Il contenuto è ciò che rende la pagina importante, motivo per cui molti SEO preferiscono inserire nel testo non solo la keyword principale, ma anche le sue variazioni, nonché sinonimi o keyword secondarie. Quest’ultimo è sicuramente il metodo più funzionale per farsi trovare da Google, che però cerca di risolvere questi problemi migliorando, di anno in anno, i propri algoritmi di posizionamento.

guida-seo-2

Modalità di scrittura per il posizionamento SEO

Come già accennato, non occorre utilizzare le parole chiavi troppo spesso o far sì che queste non sembrino inserite in maniera del tutto naturale. Esistono, però, anche altri fattori a cui attenersi. Per esempio, si deve evitare di scrivere il testo completamente in maiuscolo, poiché questo si traduce in un’infrazione della netiquette e fa perdere importanza alla pagina. Nel migliore dei casi bisogna scrivere i contenuti correttamente, prestando attenzione alla grammatica e alla sintassi, includendo almeno una parola chiave per articolo. Le pagine dentro al sito devono avere titoli diversi, a esclusione di nomi troppi informatici, come “home” oppure “index”. Il posizionamento SEO è particolarmente legato alle keywords, che non vanno usate a sproposito, e che devono essere scelte con particolare cura. Altrimenti si rischia di ottimizzare il sto in maniera sbagliata.

Ricerca keyword per posizionamento SEO

Sul web esistono delle apposite applicazioni utili per trovare le keywords più ricercare dagli utenti. A partire da queste si devono stilare i testi e i contenuti, facendo in modo da adattare le keywords nella maniera migliore. Gli strumenti utili per svolgere la ricerca sono così tanti che si ha spesso l’imbarazzo della scelta, non sapendo da dove iniziare. Per questo è sempre meglio affidarsi a un esperto SEO, che non solo conosca tutte le regole utili a indicizzare una pagina web, ma sia anche in grado di scrivere contenuti di qualità usando degli strumenti specifici. Gli studi condotti in questo campo mostrano che dei professionisti SEO più esperti siano in grado d’intuire con più facilità le keywords migliori, e quindi far aumentare le visite.

guida-seo-1

Permalink nell’ottimizzazione SEO

Nel testo devono essere inseriti vari link, che spostino il visitatore della pagina tra i vari argomenti. Questo aiuterà l’esperienza di navigazione nel sito e darà dei punti in più anche per quanto riguarda l’indicizzazione. La presenza di link segnalerà a Google l’importanza della pagina, facendo aumentare il suo rating. Per perfezionare il sistema di permalink all’interno del testo gli esperti SEO inseriscono anche le parole chiavi, – sia principali che secondarie, – nel testo linkato. I link sono ovviamente costruiti dal gestore della pagina, che dovrà farsi aiutare dal SEO. Quest’ultimo dovrà formulerà la parola chiave in modo che non sia troppo lunga o complessa, ma sia semplice e diretta. Anche questo è un momento importante nel fattore dell’ottimizzazione SEO. Se si possiedono diversi siti internet è bene collegarli tra di loro, in modo da aumentare la probabilità che un cliente passi da una pagina all’altra per necessità oppure per pura curiosità.

Le ultime regole SEO

Tutti i titoli o sottotitoli, nonché le descrizioni di eventi od oggetti devono essere in linea con i contenuti generali del sito. Lo stesso discorso vale anche per quanto riguarda le immagini. Una buona idea per aumentare l’indicizzazione della pagina potrebbe essere quella di collaborare con pagine più autorevoli e migliori della propria. Questo non solo porterà delle visite extra su una pagina, ma è anche un perfetto fattore di ottimizzazione SEO, in quanto la collaborazione farà schizzare in alto l’importanza della pagina. Per comprendere meglio una guida SEO potrebbe essere una buona idea iscriversi a Google Webmaster Tool e creare un account sul social network Google Plus, per poi collegare il sito web alla pagina. Queste regole SEO sono aggiuntive per la buona riuscita di un’indicizzazione web.

Se vuoi regalarti un perfetto posizionamento del tuo sito sulle prime pagine dei motori di ricerca come Google, Yahoo o altri, non esitare a contattarmi. Svolgerò tutta la procedura di analisi delle keyword, della scrittura e di ottimizzazione dei contenuti in modo da rendere la tua pagina ben visibile sui motori di ricerca. Contattami subito per un consulto gratuito o un preventivo senza impegno.

Autore dell'articolo: Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *